MORPHING – come affrontare il cambiamento

Quando tutto nella propria vita ha trovato un posto allora che si fa? Un cambiamento! Si perché chi si ferma è perduto, chi non cambia non evolve, chi dorme non piglia pesci e chi si fa i caxxi suoi campa cent’anni. Ok l’ultima non c’entra ma ricordarlo fa sempre bene. Step out of your comfort zone. Cambia il lavoro che fai, la città dove abiti, lo stile dei pantaloni che indossi, cambia ristorante, cambia località di vacanza. Vivi che il mondo è bello perché è vario. Ce lo diceva la nonna quando eravamo piccoli e il cambiamento più folle che potevamo sognare era di prendere il gelato al pistacchio invece che al cioccolato. Ma oggi, anche se non c’è più nessuno a dircelo, certi insegnamenti bruciano dentro lo stesso. E non dico “bruciano” a caso. Quando nella vita sento di starmi finalmente sedendo è li che quella sedia comincia a scottare e nasce il bisogno di andare altrove. Il cambiamento porta novità, a volte positive, a volte no. Stavolta si! Una mattina ho deciso di fare qualcosa di nuovo e ho scritto due righe in un gruppo Facebook. Stavo cercando un nuovo amico che volesse condividere con me un paio d’ore per scattare qualche foto da fashion blogger “old school”. È così che io e Luca ci siamo conosciuti e abbiamo deciso di spendere qualche ora in Stazione Centrale a Milano a prendere freddo, scansare passanti, cercare di fissare un flash al pavimento e beccare un tram de fotografare sullo sfondo. Il risultato sono un bel po’ di foto carine carine, parte delle quali trovate in questo post. Luca, anche se nella vita fa un lavoro diverso, è appassionato di fotografia e molto bravo. Senza contare che ha una serie di obiettivi di cui sono molto invidiosa. Se volete seguire i suoi lavori trovate la sua pagina Facebook QUI. Enjoy.

HM Bomber Jacket / ZARA Whithe Sweater / ALDO Over the knee Boots

Follow:

2 Comments

Leave a Reply