Ma perché dovrei leggere questo blog?

Prima o poi vorrei fare un video su questo tema. No non perché è di moda ma perché per una volta, forse, di questa cosa bisognerebbe parlarne, piuttosto che scriverne. Raro ma succede. In fin dei conti penso, dopo un po’ di anni che questo blog è in piedi, ma perché dovreste leggere, tra tanta gente, proprio me? In fin dei conti sono incostante, ci sono periodi in cui sparisco quasi dal web. In fondo non ho sempre l’ultimo maglione di ZARA o gli stivaletti più glamour del momento. A volte vi da qualche info su come superare le delusioni d’amore, altre vi racconto qualche gioia della vita di coppia. Qualche momento sono in fissa col design, qualche altro col food e spammo foto del mio gatto nemmeno fossi single e quarantenne. Per qualche anno mare tutto l’anno nella mia bella Napoli e da due anni racconto il mio spaesamento in una città che non mi appartiene del tutto come Milano. Insomma non ho un fisico perfetto o una vita modello, non sono sorridente in tutte le foto, non ho tutte le risposte in tasca, non investo miliardi in abbigliamento, non viaggio tutto l’anno in location da sogno, non vi insegno a fare tutti i make up di Kylie Jenner e non faccio prank agli amici.
Barbara ma allora perché qualcuno dovrebbe mai stare qui a perdere qualche minuto a leggere questo blog? Provo a darvi qualche buona ragione che sono poi le stesse che mi spingono a non chiudere tutto e salutoni. Perché quello che arriva qui è reale. Perché quello che leggete non è mai una marchetta e basta, non è mai uno sfoggio e basta, non è mai uno sfogo e basta. Tutto quello che arriva qui è filtrato col cuore ed è un pezzo di vita che per me vale la pena condividere. E la parte più bella è prendere una sensazione, un pensiero, un’esperienza e farne qualcosa di creativo: una foto, un video, due righe. E poi aspettare, aspettare che qualcuno reagisca, dica la sua, reagisca con un commento, un messaggio, un like. Sono qui quando ho qualcosa da dire e la voglia di ascoltare. Se sono qui è per avere uno spazio che vada oltre la velocità del quotidiano e poter dire una cosa in più. E se TU, tu che dopo questo pippone stai ancora trovando la voglia di leggere, vuoi confrontarti con qualcuno che è vero nel senso buono e meno buono del termine, sei nel posto giusto e il BENVENUTO.

Follow:

2 Comments

Leave a Reply